sabato 5 agosto 2017

Cristiano Malgioglio: "Vi racconto la mia Dalidà"

Una serata di musica e spettacolo, per celebrare il mito di Dalidà. Il suo paese natale, Serrastretta in Calabria, attraverso l'associazione dedicata all'artista e la Regione, renderà omaggio alla grande cantante con lo show "Avec le temps" il 5 agosto. Tra gli ospiti Silvia Mezzanotte, Maria Letizia Gorga e Cristiano Malgioglio. Il paroliere la ricorda così a Tgcom24: "Mi sarebbe tanto piaciuto scrivere una canzone per lei, è stata una delle più grandi artiste del mondo".


"Sono felice di partecipare a questa serata - prosegue il famoso paroliere - racconterò la sua storia d'amore con Luigi Tenco. Dalidà nel 1962 era già stata nel paese natale ed era molto felice perché era stata ricevuto con tutti gli onori. Come un capo di Stato e come meritava. Non l'ho conosciuta molto bene, quando io cominciavo a fare questo lavoro lei era già una star in tutto il mondo. Che peccato non aver potuto collaborare con lei: tutte le mie canzoni sarebbero state perfette, era capace di cantare qualsiasi cosa. Per me è una delle dieci artiste più grandi del mondo".
Il ricordo più bello? "Mi piaceva molto il suo modo di gesticolare, oggi cantano ma non sanno quello che dicono e invece i gesti raccontano tanto". Cristiano ha appena incontrato il fratello di Dalidà, Orlando, a Saint Tropez: "La prima cosa che mi ha detto è che il film sulla vita di sua sorella è stato venduto persino in Cina. Era molto felice. D'altronde ha dedicato la sua vita alla sorella, sceglieva lui le canzoni, sono stati sempre insieme".
Un aneddoto che ti ha raccontato? "Uno inedito: la grande Marlene Dietrich ha fatto pazzie per incontrarla, l'ha invitata a cena e appena l'ha vista si è inginocchiata e le ha fatto il baciamano. Allo stupore di Dalidà ha risposto che non esistono più gli uomini di una volta'... Il giorno dopo le ha inviato 83 rose rosa ma non ha mai saputo il significato".
Tornando a te, sappiamo che c'è una bella notizia dal punto di vista musicale: "Intanto non mi aspettavo il successo del mio nuovo singolo 'Mi sono innamorato di mio marito' e ora uno dei più grandi compositori di Capo Verde, Teofilo Chantre, che ha scritto le canzoni più belle di Cesaria Evora, mi ha detto che vuole cantare con me una versione tutta nuova di 'Esperanca', che dovevo fare con lei ma il progetto sfumò perché era molto malata. Teofilo mi ha detto che mi fa questo regalo, mi sono emozionato molto".